730/2020 precompilato, cosa devi sapere

La stagione della dichiarazione dei redditi si è aperta ufficialmente il 5 maggio. Come procedere con il 730 precompilato? Scopri le informazioni importanti per procedere alla compilazione

Come abbiamo già visto in questo articolo di VoceArancio, a causa dell’emergenza sanitaria, le date del calendario fiscale 2020 hanno subito alcune variazioni: i termini per presentare il modello 730 sono stati posticipati al 30 settembre 2020 e la dichiarazione precompilata online è stata messa a disposizione sul sito dell’Agenzia delle entrate dal 5 maggio 2020.
Non farti spaventare dal suo formato digitale: in questa guida vogliamo fornirti informazioni e consigli per capire come completare e modificare il tuo modello 730 precompilato.

Cos’è il 730 precompilato. Forse ne hai già sentito parlare, ma non l’hai ancora “affrontato”, non c’è nulla da temere. Partiamo dall’inizio.
Il 730 precompilato è il modello per la dichiarazione dei redditi e spese già compilato dall’Agenzia delle Entrate. Puoi accedervi online, verificare i dati inseriti e accettare la tua dichiarazione. Potrai inoltre correggerlo o integrarlo qualora ci fossero errori o mancanze. Completata la dichiarazione potrai, poi, trasmettere queste informazioni all’Amministrazione Finanziaria. Sappi che non è un obbligo, puoi seguire anche le modalità tradizionali: è una valida alternativa digitale per procedere in autonomia con il tuo modello 730.

Come accedere al 730 precompilato. Per poter accedere online al modello 730/2020 dovrai essere in possesso di una di queste credenziali:
• credenziali Fisconline, rilasciato dall’Agenzia delle Entrate
credenziali SPID
• credenziali INPS (pin “dispositivo) con le quali puoi accedere alla precompilata direttamente dal sito nell’INPS
Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

La verifica dei dati. Dopo l’accesso, potrai vedere i dati caricati dall’Agenzia delle Entrate: i redditi, le ritenute, i versamenti e numerose spese detraibili o deducibili. A questo punto, dovrai verificare che i dati inseriti siano corretti. A seconda dei casi potrai accettare la dichiarazione senza alcuna modifica, rettificare i dati errati o integrare la dichiarazione inserendo altre spese deducibili o detraibili non presenti.

Quali dati sono già stati inseriti? Nella dichiarazione troverai alcuni campi precompilati, tra cui quelli relativi a:
la Certificazione unica (Cu), consegnata dal datore di lavoro o ente pensionistico
• i compensi di lavoro autonomo occasionale indicati nella Cu
• le locazioni brevi (corrispettivi e ritenute) contenuti nella Cu o inviati dagli intermediari immobiliari
• gli interessi passivi sui mutui, i premi delle tue assicurazioni (vita, causa morte, infortuni, rischio di eventi calamitosi) e i contributi previdenziali
• i contributi versati a enti o casse aventi fine assistenziale
• le spese sanitarie e veterinarie con relativi rimborsi
• le spese universitarie e per la frequentazione degli asili nido con relativi rimborsi
• le spese funebri
• le spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e per la riqualificazione energetica

Nella guida creata dall’Agenzia delle Entrate puoi scoprire tutte le voci e i particolari inseriti nel 730 precompilato.

La compilazione assistita per il quadro “E”. Il quadro E-Oneri del modello 730 è una delle sezioni a cui prestare maggiore attenzione. Perché? Questo quadro riguarda gli oneri e le spese e ti offre il prospetto in cui vengono calcolate le detrazioni fiscali o le deduzioni del reddito in relazione alle spese sostenute. Accedendo al 730 precompilato puoi sfruttare un servizio di assistenza messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate che ti guiderà nell’inserimento delle spese detraibili e deducibili e nella modifica di quelle precaricate dall’Agenzia delle Entrate.
Per un’accurata compilazione e verifica dei dati, puoi seguire i passaggi spiegati e illustrati sulla pagina dedicata dell’Agenzia delle Entrate.

Modello 730/2020, delega straordinaria. Se preferisci procedere con le modalità tradizionali e vuoi delegare la dichiarazione dei redditi ai Caf o ai professionisti abilitati, sappi che quest’anno, in via eccezionale, potrai farlo in modalità telematica comodamente da casa. Dovrai quindi sottoscriverla allegando una copia del tuo documento di identità. Se non ti fosse possibile, potrai anche trasmettere, sempre in via telematica, la scansione di un’apposita autorizzazione predisposta in forma libera e sottoscritta.
Ricorda sempre di inserire:
• il tuo codice fiscale e i tuoi dati anagrafica
• la denominazione del Caf o del professionista
• il consenso all’accesso alla tua dichiarazione dei redditi e ai tuoi dati personali
• la tua sottoscrizione

Come ricevere assistenza. Qualora non ti fosse chiaro qualche passaggio o se volessi approfondirne alcuni, puoi accedere al sito dedicato, creato dall’Agenzia delle Entrate. Qui puoi trovare anche un elenco con le scadenze, le principali novità del 2020, i vantaggi e le risposte alle domande più frequenti.
In ogni caso, puoi contare anche sull’assistenza telefonica, garantita ad ogni cittadino dall’Agenzia: il numero da contattare da telefono fisso è 800.90.96.96, da cellulare invece 0696668907. Se sei all’estero puoi chiamare il numero +39 06966668933. Ricordati che questi numeri sono operativi dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00, il sabato dalle 9:00 alle 13:00 (festività nazionali escluse).

Tu quale modalità sceglierai per la compilazione del 730 di quest’anno? L’hai già fatta?