In cerca di nuovi amici? Provate queste app

Non solo dating, tutte le piattaforme per condividere passioni, farsi aiutare nei piccoli problemi e allargare la propria cerchia sociale

Vi siete appena trasferiti in una città nuova e avete voglia di fare nuove conoscenze? Oppure avete voglia di rinnovare e allargare la vostra cerchia di amici? Provate con le app: non esistono soltanto quelle di dating o incontri sentimentali «alla Tinder», anche chi cerca solo una schietta, spassionata amicizia (o incontrare qualcuno con cui condividere determinate passioni) ha a disposizione una bella varietà di strumenti digitali. Sono soluzioni diverse tra loro ma hanno qualcosa in comune: sono tutte pensate per conoscersi online e poi approfondire la relazione offline. Vediamo le più interessanti.

Tutto nasce con le social street. Il quartiere sta diventando una base importante per la socialità online. Sempre più app sono dedicate a superare l’iniziale barriera di timidezza e riuscire nella missione di farsi amici i vicini di casa o di strada. In realtà tutto nasce non con le app ma sui social network, con il fenomeno (ancora vitale e attivo) delle social street. La prima storica social street digitale fu quella di Via Fondazza a Bologna, un gruppo Facebook nato per mettere in contatto e far dialogare tutti quelli che vivevano in prossimità. In pochi anni ci fu un’esplosione del fenomeno e se vivete in città non farete fatica a trovarne una legata al vostro indirizzo, sulla quale scambiarvi consigli, segnalazioni, suggerimenti, e anche organizzare feste e piccoli eventi di quartiere.

Social di quartiere. L’app più famosa per incontrare i vicini è arrivata da poco in Italia, nell’autunno dello scorso anno, e si chiama Nextdoor. Negli Stati Uniti è un fenomeno da anni, sulla piattaforma sono collegati 200 mila quartieri di tutto il mondo. Come per le social street, quest’app mescola praticità e socialità, chiedere consiglio per un professionista o un medico di base, ma anche organizzare un aperitivo di quartiere o semplicemente invitare qualcuno a prendere un caffè. Nextdoor mette un forte accento sulla sicurezza delle interazioni, tutti gli indirizzi sono verificati, si può solo dialogare tra vicini di quartiere e nessuna comunicazione è cercabile tramite Google.

Abbinamenti passionali. Hibye è invece una piattaforma italiana: il principio è sempre quello della prossimità, ma il sistema funziona per abbinamenti. Possono essere le passioni in comune, come lo sport, il cibo, l’arte, la musica, oppure una particolare esigenza, un evento per cui si cerca compagnia, una commissione da condividere con qualcuno. Dopo aver lanciato la richiesta, l’algoritmo di Hibye vi abbina alle persone che, in base a criteri geografici e ai loro filtri, possono essere le più interessate alla vostra richiesta. A quel punto potete scegliere se iniziare una conversazione, dicendo semplicemente «Hi», «Ciao».

Amici di sport. Un’altra opzione è conoscere qualcuno online per praticare insieme sport nel mondo reale. La più famosa delle app di questo tipo è Fubles, la «startup del calcetto», la piattaforma per organizzare partite tra sconosciuti. Negli ultimi anni Fubles è diventata quasi un fenomeno ma non è più l’unica sul mercato. Blawalk è perfetta per chi cerca compagni di escursioni e avventure all’aria aperta. Dynameet copre una vasta gamma di attività sportive: se cercate qualcuno con cui andare a correre, fare una nuotata in piscina oppure mettere su una squadra di pallavolo, è lo strumento giusto. Bvddy invece ha un’interfaccia e un funzionamento che vi ricorderanno Tinder, con tanto di swipe per accettare o rifiutare: lo scopo però è praticare sport insieme.

Eventi e social eating. Infine, ci sono le piattaforme più generaliste, dove trovare persone per le attività meno classificabili. La più ampia e versatile di tutte è sicuramente Meet Up, che potete usare aderendo a un evento di quelli in programma nella vostra zona (il modo migliore per rompere il ghiaccio e fare amicizia), oppure creando voi stessi un meetup in base alle vostre esigenze o alla passione che avete voglia di condividere. Infine, un ottimo modo per farsi nuovi amici è il social eating, le cene sociali a casa di conosciuti, organizzate su piattaforme come Gnammo.

Avete mai usato una di queste app? Come vi siete trovati?