Come scegliere lo sport più adatto per restare in forma e stare bene

Sara Compagni, massoterapista e founder di “Postura da Paura”, consiglia come scegliere lo sport più adatto ad ognuno di noi.

Come scegliere lo sport

“Sono iscritto in palestra ma non vado mai”, “La palestra mi annoia”, “Ma è proprio necessario frequentare una palestra?!” – Chi di voi non ha mai pensato, almeno una volta nella vita, ad una di queste frasi? Forse in pochi possono alzare la mano. Questi pensieri e stati d’animo sono il frutto di una sola ed unica condizione: la noia.
Sara Compagni, laureata in Scienze Motorie e massoterapista, famosa per il suo blog “Postura da Paura”, ha consigliato al team di ING durante la giornata “Recharge@ING”, come riuscire ad individuare l’attività sportiva più adatta ad ognuno di noi per praticarla con piacere e con costanza.

Divertimento e passione alla base della scelta. Andare in palestra, se non si è molto appassionati alla pesistica, se non si ama la socializzazione e se non si sa cosa fare di preciso, può diventare davvero la tomba del divertimento. Invece, il divertimento è alla base della pratica sportiva: scegliere un’attività stimolante aumenta la possibilità della pratica della stessa. La maggior parte delle persone non pratica attività fisica per mancanza di tempo, ma la verità è che il tempo si trova per le cose che ci piacciono. La chiave per inserire l’attività motoria nella vostra vita è proprio individuare un’attività che vi entusiasmi: appassionarvi ad uno sport vi porterà a praticarlo con maggior frequenza e con un risultato più che positivo sulla vostra salute.

Il contributo dello sport al vostro benessere. Le linee guida dettate dall’OMS consigliano di praticare almeno 150 minuti di attività moderata alla settimana o un minimo di 75 minuti di attività vigorosa. L’attività sportiva dovrebbe prevedere rinforzo muscolare e attività cardio vascolare almeno due volte la settimana per garantirci la salute. Perciò se la palestra vi annoia potete abbinarla o sostituirla con una pratica sportiva decisamente meno monotona.

Come scegliere lo sport perfetto. Secondo i dati ISTAT gli sport più praticati sul territorio italiano sono il fitness, il calcio, soprattutto fra gli uomini under 35, e gli sport acquatici. Ma vi invitiamo a valutare anche sport come il tennis, il golf, l’arrampicata, le arti marziali, la bici o la corsa.
Come scegliere lo sport perfetto per ognuno di noi? Ecco alcune punti da considerare prima della scelta:

1. Analizzate i vostri gusti personali. Amate gli sport di squadra o individuali? Adorate stare all’aria aperta o preferite una struttura al coperto? Preferite gli sport dinamici e veloci o quelli lenti e lunghi?

2. Determinate le vostre esigenze logistiche e scegliete uno sport che combaci con i vostri bisogni. Oltre al divertimento è necessario che la pratica sportiva sia sostenibile nel tempo perciò non vi consigliamo di iscrivervi ad uno sci club se sapete già di non potervi recare sui monti tutti i weekend, oppure non vi consigliamo di iscrivervi al corso di Judo della pausa pranzo a meno che la palestra non si trovi proprio sotto il vostro ufficio.

3. Accertatevi del vostro stato di salute. Con “stato di salute” si intendono le condizioni mediche associate alla vostra salute. La legge non prevede che ci si sottoponga ad un test a meno che non si pratichi attività agonistica, anche se, per alcuni sport, è ritenuto fondamentale. Parlatene con il vostro medico e cercate di capire a quale esame sia meglio sottoporsi – da un semplice elettrocardiogramma ad una visita più approfondita – prima di cominciare lo sport che avete scelto.

4. Siate realistici rispetto al vostro stato di forma. Quando diciamo “stato di forma” pensiamo alla reale capacità del vostro corpo di gestire un’attività sportiva più o meno intensa. Se non vi allenate da 10 anni, non vi consigliamo di iniziare a fare tennis tutti i giorni in pausa pranzo: uno sport così dinamico praticato con una frequenza così alta potrebbe rappresentare una fonte di infortunio.

5. Affidatevi ad un professionista. Soprattutto se siete fermi da lungo tempo, investite in qualche lezione privata. Avere a disposizione un allenatore che vi conduca passo dopo passo verso i vostri obiettivi, vi permetterà di affrontare al meglio un eventuale corso di gruppo, di limitare gli infortuni e di determinare i vostri limiti e i vostri punti di forza in tutta sicurezza.

Scegliere lo sport più adatto può risultare estremamente complesso e confondersi fra le varie possibilità è piuttosto semplice. Seguendo questo elenco vi risulterà più semplice stabilire le vostre priorità e inserire finalmente la pratica sportiva nella vostra routine.