Come trasformare il vostro appartamento in un giardino

Sfruttando la luce, lo spazio e la forza di piante adatte alla missione, anche tra le pareti di casa può trionfare il verde

Il giardinaggio è una delle gioie nascoste della vita. Chi non ha uno spazio esterno, come un giardino o un terrazzo, non deve necessariamente rinunciare a questo momento di pace e cura di sé. Quello delle piante è un mondo pieno di possibilità e ogni condizione di luce o di spazio può trovare la sua dimensione botanica. Il vostro piccolo (o grande) giardino indoor ha solo bisogno di tempo, dedizione e studio, come sempre quando si tratta di piante. In cambio, loro vi daranno più di quello che potete immaginare. Oltre ai benefici emotivi o di attenuazione dello stress, la qualità dell’aria nella vostra abitazione migliorerà. Le piante non assorbono solo anidride carbonica ma anche muffe, tossine nocive e i VOC, i composti organici volatili, responsabili di allergie e altri disturbi. Chi punta sulle piante, insomma, vince sempre.

Catalogo delle piante domestiche. Il primo aspetto da approfondire per il vostro progetto di indoor gardening è quali sono le piante più adatte a vivere in spazi chiusi. La scelta è davvero ampia, la natura offre qualcosa per tutti i gusti, le condizioni, le esperienze pregresse. C’è ad esempio il photos, un sempreverde di origine tropicale che riesce ad adattarsi a una grande varietà di ambienti e situazioni: la sua temperatura ideale oscilla tra i 13 e i 27 gradi, apprezza la luce non diretta del sole, ha bisogno di molta acqua (ma innaffiate solo se il terreno è diventato asciutto). Unica avvertenza: soffre polveri e batteri nocivi. Con le sue foglie lunghe e cadenti, il nastrino ha una forma che mette allegria, soprattutto quando viene sistemata in un vaso sospeso. Ha bisogno di acqua un paio di volte a settimana, d’estate va protetto dalla luce diretta. Due classici dei giardini interni sono poi la sansevieria, una succulenta con foglie scure e carnose, e la dracena, che può rendere felice chi ha voglia di prendersi cura di una pianta di grandi dimensioni (in natura raggiungono i dieci metri). Entrambi sono facili da coltivare e possono dare gioia anche a giardinieri alle prime armi. Per una guida ricca e approfondita, c’è il bel libro illustrato Botanica urbana – Una guida alle piante da interni per i giardinieri di oggi, pubblicato da L’Ippocampo.

Le chiavi: luce, spazio, aria. La prima valutazione da fare, una volta effettuata la scelta delle piante, è dove posizionarle all’interno del vostro appartamento. Gli elementi più importanti da prendere in considerazione sono la luce del sole e le esigenze della pianta. Queste ultime devono sempre essere messe al primo posto: chiedete sempre un consiglio al momento dell’acquisto, una pianta curata in modo perfetto ma posizionata del posto sbagliato rischia solo di procurarvi grandi delusioni. Molte non amano la luce diretta, vanno messe al riparo e non posizionate nelle stanze più esposte (sud, sud-ovest). Altri aspetti da tenere a mente per creare l’ambiente ideale: la temperatura (diurna e notturna) e la circolazione dell’aria. Piccoli accorgimenti importanti sono, ad esempio, allontanarle dalle pareti esterne e dalle finestre durante le notti d’inverno, per evitare che subiscano troppo l’escursione termica. Gli sbalzi di temperatura (come i caloriferi tenuti al massimo) non fanno mai bene al vostro giardino interno. Quando la luce non è abbastanza, potete integrare con dei neon regolati da un timer. Innaffiate con acqua non calcarea ed evitate gli eccessi, ricordate di togliere le foglie secche e aggiungere regolarmente terriccio fresco.

Corsi, video e radio: un mondo da scoprire. Le vostre piante da interno avranno bisogno in egual misura di amore e di studio: per questo motivo può essere consigliabile dedicare del tempo a prepararvi, prima di lanciarvi in questa avventura. Diversi centri o associazioni culturali, come La Scuola del Verde a Roma o Wild a Milano, organizzano corsi pensati per chi vuole diventare un indoor gardener. Se avete bisogno di qualcosa su cui cimentarvi da subito, ci sono tanti tutorial online grazie ai quali muovere i primi passi. Questo video creato dalla piattaforma di e-commerce West Wing è chiaro e completo. Un contenuto altrettanto valido è quello di OBI Italia su Come prendersi cura delle piante da appartamento: contiene una introduzione, tecniche e consigli. La piattaforma giardinaggio.it ha una guida molto ampia su questo argomento, con foto, risorse, una panoramica sulle possibili malattie e una serie di domande e risposte. Se, infine, cercate qualcosa da ascoltare, Radio Garden è una web radio dedicata al giardinaggio, diversi episodi del podcast sono dedicati alla versione indoor.

Quante piante avete nella vostra casa? Come ve la cavate?