Avete un’invenzione nel cassetto? Mettetela in circolo con Wise Mind Place

La piattaforma italiana permette di cercare finanziatori o acquirenti per mettere in vetrina la vostra idea imprenditoriale

Wise Mind Place è una piattaforma italiana dove tutelare, far crescere e mettere in vetrina invenzioni e idee imprenditoriali, a prescindere dal loro livello di sviluppo. Secondo il Rapporto Istat 2018 sulla conoscenza, l’Italia è il paese europeo (dopo la Germania) nel quale si registrano più brevetti: 10mila all’anno. Probabilmente molti di più non arrivano a questa fase di sviluppo, perché all’inventore mancano la forza industriale o le risorse per trovare finanziatori, tutele o mercato. Wise Mind Place arriva per riempire questa mancanza: il sito protegge, garantisce e mette in circolo anche i progetti che non sono ancora stati registrati e che sono al livello di visioni sulla carta, persino intuizioni. Sul portale si trova in vetrina di tutto, da un’idea di rulli innovativi per variatore di velocità degli scooter di cui si offre la licenza della proprietà intellettuale a una pasta che si cuoce da sola, per la quale l’ideatrice è in cerca di fondi.

Un luogo protetto dove tutelarsi. Wise Mind Place è la creatura di un’imprenditrice under 30 di Bologna, Jessica Abbuonandi. «È uno spazio dove gli inventori possano comunicare, mettersi in contatto, tutelarsi e commercializzare le proprie opere», ha spiegato in un’intervista all’agenzia di stampa AGI: «È un luogo sicuro, protetto, dove potersi reinventare, sperimentare, costruire e portare avanti un progetto». Come si fa a essere protetti anche in assenza di un brevetto? Dopo esservi accertati che l’idea non sia già stata registrata (qui viene spiegato come fare la ricerca di anteriorità), è la stessa pubblicazione su Wise Mind Place a fare da garanzia del fatto che siate stati voi i primi ad averla avuta e a lavorare per metterla in pratica. Già la sola creazione della pagina in bacheca rappresenta, come detto, una «marca temporale» che tutela la vostra proprietà intellettuale. Per chi vuole fare un passaggio in più, tra le opzioni c’è anche quella di deposito notarile, per trasmettere e depositare le informazioni presenti sul sito a un notaio come ulteriore garanzia.

Dalla marca temporale alla licenza. Alla piattaforma possono accedere tre figure: gli inventori, i venditori, quelli che sono in una fase più strutturata del percorso e hanno già un prodotto (o un servizio) da presentare sul market place e infine gli acquirenti, i destinatari finali delle invenzioni (di solito aziende in cerca di nuove soluzioni). Wise Mind Place non è solo una piattaforma vetrina, ma mette in campo una serie di consulenti ed esperti in campo legale, notarile, brevettuale, informatico, ingegneristico e di comunicazione per trasformare quell’intuizione in un prodotto da presentare sul mercato, funzionando in questa fase come se fosse un piccolo acceleratore digitale. Chi si sente pronto, dopo tutto il processo di sviluppo e consulenza può poi passare alla fase della vendita, rendendo il prodotto o servizio visibile agli altri utenti e proponendolo in vendita diretta, all’asta o su licenza.

I costi: le tre formule, per inventori occasionali o seriali. Il costo base per accedere ai servizi di Wise Mind Place è di 29,90 euro, per chi ha un solo progetto da presentare: comprende la marca temporale, l’accordo di riservatezza e il contratto di vendita per un mese. Si tratta, in sostanza, di un modo per fare una prima sperimentazione sulle proprie idee e vedere come vanno. L’opzione Silver, invece, costa 179 euro, copre la presenza sulla piattaforma per un anno e comprende anche tre marche temporali, nonché l’accordo di riservatezza e il contratto di vendita. L’opzione più cara è quella Gold, perfetta per inventori seriali con diversi progetti da offrire al mercato: costa 298,80 euro e comprende dieci marche temporali, tre accordi di riservatezza (uno per bacheca) e tre contratti di vendita (uno per bacheca) per un anno.

Avete mai avuto un’idea per un’invenzione? L’avete portata a termine o vi ha frenato qualcosa dallo svilupparla?