Recensioni online. Dai ristoranti agli hotel, passando per le spiagge

Tutti i servizi di recensioni online per non sbagliare nemmeno un colpo durante le vostre vacanze

Online si trovano opinioni su tutto: dalle matite ai soggiorni di lusso. E, se siete indecisi sull’acquisto di qualunque cosa, una ricerca Google vi suggerirà insieme ai siti ufficiali, qualche commento su un forum o su un sito di recensioni che – a volte – con stroncature e giudizi contrastanti vi confonderanno ancora di più le idee. Perché, banale a dirsi, se qualcosa va storto, è facile cedere al desiderio di sfogarsi, mentre se tutto è andato alla perfezione, è facile dimenticarsi di esprimere un giudizio positivo. È una situazione talmente diffusa che la città di Vienna ha basato sulle recensioni negative la sua ultima campagna per promuovere le sue bellezze. L’iniziativa pubblicitaria si chiama Unrating Vienna e, con ironia, mostra su manifesti i commenti più surreali dedicati alla città. Come quello dedicato al Museo Leopold, con i capolavori della Secessione viennese, che invece recita: “i quadri sono orribili”. Eppure le recensioni online rimangono uno strumento utile per  orientarsi  soprattutto quando – in vacanza – dobbiamo prendere una decisione e non abbiamo molti elementi. Per questo motivo, su VoceArancio abbiamo pensato a una guida che, oltre a segnalare i migliori siti con le recensioni, vi aiuti a comprendere quanto siano affidabili.

Per trovare recensioni su tutto. Esistono piattaforme generaliste con commenti e giudizi su praticamente ogni cosa: dai prodotti di bellezza, ai servizi bancari, fino ai musei. Sono opinioni.it e trustpilot.it. Non avendo un focus specifico, è facile trovare una sovrabbondanza di recensioni negative. Potrebbero essere sfoghi di utenti con cattive esperienze o racconti perfettamente motivati. In questi casi, conviene fare una doppia verifica. Se si tratta di attrazioni del posto, possiamo affidarci anche Google Maps che, grazie al lavoro delle “guide locali”, contiene recensioni mediamente utili. Così come le pagine social possono essere una spia da tenere in considerazione. Quando invece cercate un ristorante, potrete affidarvi ai siti che vedremo tra poco. Se i giudizi sono sempre contrastanti, avrete altri due elementi di cui tenere conto: il proprietario dell’attività (o il produttore) risponde a queste recensioni? Se non lo fa, meglio lasciar perdere. Se invece tiene a dialogare con gli utenti, dalle sue argomentazioni potrete farvi un’idea e concedergli una possibilità.

Quando i giudizi si basano su prodotti testati per davvero. In questo caso una delle piattaforme italiane più affidabili è Qualescegliere.it. Dedicata a prodotti di qualunque tipo (dalla cura per la persona, all’elettronica, fino all’infanzia) offre lunghi contenuti verificati e, in più, si possono leggere commenti degli utenti, in verità non troppi. Una risorsa storica dedicata ai test è Altroconsumo che, da tempo, ha un sito in cui è possibile trovare prove approfondite pubblicate in base ai bisogni del momento come, in questo periodo, sulle creme solari. Nel bene o nel male, qui non c’è spazio per i giudizi degli utenti e alcuni contenuti sono disponibili solo per gli abbonati (per i nuovi soci, 2 euro per i primi due mesi).

L’universo delle recensioni su cibo e lifestyle. Qui i siti non mancano. Booking.com e Trivago con giudizi e un comparatore di prezzi sugli hotel non hanno bisogno di presentazioni. Così come TripAdvisor, utile per trovare valutazioni su ristoranti e luoghi da visitare. In questo universo si inserisce anche Yelp, una delle prime piattaforme con recensioni “dal basso”, che ha esteso il suo raggio d’azione anche per le attività quotidiane, come parrucchieri e idraulici. Con un focus particolare sul cibo segnaliamo Zomato, che censisce anche i menu completi di ogni ristorante, Foodiestrip in cui potrete scoprire tutti i servizi offerti (se accetta animali, se ha una sala fumatori o il più banale condizionatore). All’elenco non può mancare TheFork, che permette anche di prenotare ristoranti e di approfittare di sconti fino al 50%. Invece, se preferite passare una serata in casa e avete bisogno di un consiglio sul vino, allora Vivino è un’app interessante: dopo aver scansionato una bottiglia con la fotocamera dello smartphone, vi offre una valutazione curata da esperti e con uno spazio per i giudizi degli utenti. Se invece volete esplorare i luoghi migliori in cui fare il bagno, allora può aiutarvi trovaspiagge.it.

E, infine, per verificare la bontà delle valutazioni. Quando le recensioni sono unanimi, troppo entusiastiche e, soprattutto, sono concentrate in un breve lasso di tempo (anche poche settimane), possono nascere dei sospetti. Che non sono immotivati. Quello delle recensioni false è un business molto florido e alcuni operatori senza scrupoli pagano servizi dedicati alla pubblicazione di valutazioni inventate. Le maggiori piattaforme hanno sistemi per individuarle, ma può capitare che qualcosa sfugga. E allora può aiutarvi leggere la storia degli utenti che si sono espressi con le famose “5 stelle”: se una buona parte di essi ha pubblicato molte altre recensioni, se sono iscritti da molto tempo e se non danno solo valutazioni ottimistiche, allora è molto probabile che siano autentiche. Altrimenti avrete buoni motivi per diffidare.

E voi? Di quale sito con recensioni non potete fare a meno per le vostre vacanze?