Risparmio: quattro dritte per mantenere le nuove, buone abitudini

Le abitudini sono estremamente utili per la nostra psiche, ma a volte vanno rivalutate. E quale occasione migliore di un lungo lockdown per farlo?

Una vita abitudinaria e scandita dalla routine può sembrare a tratti triste e poco entusiasmante e probabilmente per certi versi è così. Ma hai mai pensato che le abitudini possano avere una funzione insospettabilmente importante sulla tua psiche? Proprio così: le abitudini ti consentono di compiere determinate azioni ripetitive senza pensare, inserendo il “pilota automatico” nel tuo cervello. Succede per esempio quando guidi su percorsi abituali – quante volte ti è capitato di arrivare a destinazione senza davvero renderti conto della strada fatta? Nella gestione dei tuoi risparmi succede più o meno la stessa cosa: tipicamente tutti facciamo affidamento su entrate più o meno regolari e sincronizziamo ad esse i pagamenti fissi e le spese ricorrenti.

Tempo di bilanci e ripensamenti. Con il “lockdown” generalizzato delle attività però, tutte le abitudini sembrano essere state scardinate all’improvviso – anche e soprattutto nella gestione delle risorse economiche: ci sono meno “uscite” (niente cinema, ristorante o weekend fuori porta, tutte cose che pesano su un bilancio familiare) e quindi – almeno se sei tra i fortunati che continuano ad avere entrate regolari, nonostante l’emergenza – il conto corrente finalmente “respira”. Incredibile come risparmi apparentemente insignificanti in un giorno sembrino lievitare man mano che si sommano, vero?
Ora, siamo proprio sicuri che tutti i soldi che spendevi regolarmente “prima” fossero davvero ben spesi? Forse qualche nuova abitudine di risparmio andrebbe mantenuta anche dopo il lockdown… Ok, ma come si fa a mantenere la “retta via”?
Siamo qui per questo: ecco quattro consigli – formulati attingendo a piene mani dai principi dell’economia comportamentale – per cercare di mantenere le buone abitudini, ed evitare che vengano spazzate via alla prima folata di vento dopo la tanto attesa riapertura.

  1. Cerca di renderti la vita facile
    Se hai iniziato a tener traccia delle tue uscite e vuoi continuare a farlo, agevolati il compito scaricando un’app che le registri automaticamente o almeno, se proprio la tecnologia non fa per te, portati dietro penna e taccuino in modo da poterti annotare le spese man mano.
  2. Stabilisci tu le regole (e poi rispettale!)
    Crea delle regole che sai di poter seguire per aiutarti a mantenere le buone abitudini. Per esempio, se hai ridotto la tua spesa quotidiana in caffè e vuoi continuare su questa strada, anche in futuro cerca non passare troppo spesso davanti alla tua caffetteria preferita, oppure destina ai caffè una cifra giornaliera da non sforare. Insomma, inventati regole semplici da seguire per quando sarai tentato di trasgredire.
  3. Rendi evidente il beneficio (cioè il risparmio)
    Misura i benefici delle tue “rinunce”. Per esempio, se hai deciso di concederti una cena in meno ogni settimana, registra i risparmi in una app che celebri i traguardi raggiunti. E fissa un obiettivo finale di risparmio: può essere molto motivante.
  4. Non temporeggiare
    Non aspettare che le cose siano tornate a una relativa normalità, inizia a rinforzare le buone abitudini adesso. Se stai facendo la spesa solo una volta alla settimana e hai notato che risparmi qualcosa, decidi di andare avanti così e inizia a farlo consapevolmente. Significa per esempio scrivere liste precise, per non dimenticare “pezzi” e non dover fare la spesa un’altra volta per rimediare.