Sai perché stai comprando?

Le nostre scelte d’acquisto nascono spesso e volentieri da una spinta emotiva e irrazionale. Il che non è proprio il massimo per gestire al meglio i nostri soldi. Ecco dunque cinque consigli utili per spendere in modo più consapevole

Gli acquisti si decidono razionalmente o su base emotiva? Nel valutare le caratteristiche di un prodotto, ad attirare la nostra attenzione sono elementi superficiali come il colore del packaging? Sicuramente, ognuno di noi ricorda acquisti che sembrano essere scaturiti solo dall’emotività: un oggetto che ha immediatamente attratto la nostra attenzione e che abbiamo improvvisamente desiderato. Beni spesso destinati a finire nel dimenticatoio, in qualche angolo della casa, senza essere mai utilizzati. Di seguito, ecco alcuni consigli su come gestire le proprie finanze consapevolmente, in modo da non spendere una grande quantità di denaro in cose di cui non si ha davvero bisogno.

  1. Prendere atto della nostra irrazionalità. La psicologia ci dice che le emozioni guidano il nostro comportamento, mentre la logica giustifica le nostre azioni a fatto compiuto. A molti di noi piace andare a fare shopping e riempire l’armadio di vestiti, ma indosseremo mai tutti quei capi? Quando decidiamo di acquistare, è è importante avere una chiara comprensione delle motivazioni, sia razionali sia emotive, che si celano dietro al nostro bisogno di fare shopping. Le persone spesso comprano per compensare la mancanza di qualcosa. Fermiamoci quindi sempre qualche minuto a pensare perché sentiamo il bisogno di comprare e se l’oggetto del nostro desiderio è davvero quello che fa per noi.
  1. Recensioni e informazione per scegliere al meglio. Come abbiamo detto, quando si decide di comprare, la scelta, spesso, non tiene conto solamente di fattori razionali. Da sempre le aziende fanno leva sulla componente irrazionale degli acquisti attraverso la pubblicità. Nella maggior parte dei casi ignoriamo un prodotto di cui non conosciamo la marca: qui deve entrare in gioco lo spirito critico. Una buona norma per scegliere razionalmente è informarsi online e  leggere le recensioni degli consumatori per capire come avere il miglior rapporto qualità prezzo.
  1. Attenzione durante saldi, promozioni e svendite. Lo sappiamo bene, nel periodo dei saldi è facile lasciarsi persuadere da offerte che sembrano imperdibili e da prezzi stracciati che in realtà non lo sono. Dobbiamo tenere a mente che, quando su un prodotto viene applicato uno sconto superiore al 50%, il rischio che ci riservi qualche spiacevole sorpresa è in agguato. Meglio anche fare attenzione al famigerato “3×2”: se il negozio ci propone questo tipo di offerta, non sempre è a nostro beneficio. La prima cosa a cui fare attenzione è il prezzo pieno della merce nel momento in cui non è in promozione, per capire se l’acquisto ci farà davvero risparmiare. Il rischio, altrimenti, è fare scelte avventate che vanno a discapito della qualità degli articoli prescelti, alleggerendo inutilmente il portafoglio.
  1. Meglio fare acquisti quando si è soli. Fare shopping con gli amici è sicuramente divertente, ma non è sempre la decisione migliore. Da soli, infatti, riusciremo a rimanere più concentrati, evitando di soffermarci su certi articoli solo perché ne è attirato chi è insieme a noi. Le opinioni degli accompagnatori rischiano di confonderci le idee e possono influire sulla decisione di spendere di più, inducendoci a comprare qualcosa di cui non abbiamo veramente la necessità.
  1. Diamo ai soldi il giusto valore. Non valutiamo un oggetto solo dal suo costo, ma calcoliamo anche quanto tempo della nostra vita è necessario per pagarlo. In sostanza, dobbiamo chiederci quanto tempo dobbiamo lavorare per pagare quell’oggetto e se questo oggetto ci renderà più felici. Per esempio, ipotizzando che il costo di un nuovo televisore inghiotta il 40% del nostro guadagno mensile, potremmo riflettere un po’ di più prima di acquistarlo.

Imparare a gestire le proprie finanze è possibile. Ci vogliono tempo e dedizione per riuscire a modificare le proprie abitudini di spesa, e ogni tanto l’impulso di strisciare la carta irrazionalmente farà capolino di nuovo nei nostri pensieri. Succede a tutti noi, ma una volta che avremo capito come comportarci consapevolmente, nel tempo diventeremo consumatori più consapevoli, che sapranno spendere i propri risparmi saggiamente. È infatti importante non solo cercare di migliorare la gestione del denaro, cercando di ridurre la spesa e aumentare i risparmi, ma anche pensare a come scegliere i prodotti in modo informato e razionale, così da poter fare scelte di spesa ponderate e migliorare il proprio benessere finanziario generale.