Scadenze fiscali, le date da segnare sul calendario nel 2020

Anno nuovo, nuove scadenze fiscali da tenere a mente. Tra conferme e new entry, abbiamo riassunto tutte le date da segnare sul calendario nel 2020.

Ricordarsi tutte le scadenze fiscali e aggiornarsi su nuove accise e bonus può aiutarvi a gestire al meglio le vostre finanze, sia quotidianamente che a lungo termine, evitando anche messe in mora o sanzioni. Iniziamo quindi a fare i conti con le prime novità del calendario fiscale 2020 che riflette i cambiamenti introdotti dalla Legge di Bilancio 2020 e dal Decreto Fiscale 2020, ricordandovi che nei prossimi mesi approfondiremo alcune di queste scadenze con consigli utili e pratici.

Gennaio: scontrino elettronico, accise su tabacchi e slot, esonero del Canone Rai.
A inizio anno è diventato obbligatorio lo scontrino elettronico per tutti gli esercenti. È la seconda e ultima parte della normativa che mira a digitalizzare le operazioni fiscali e ridurre, così, parte del sommerso. Si era partiti lo scorso anno con le fatture elettroniche e gli scontrini digitali solo per le attività con fatturato superiore a 400 mila euro all’anno, dal 2020 questa novità interessa indistintamente tutte le realtà commerciali.
Ma non solo, dal 1° gennaio 2020 è scattato anche l’aumento delle accise su sigarette e tabacchi lavorati e la nuova imposta su filtri e cartine.
Dal 15 gennaio scatta l’aumento del prelievo sulle vincite alle slot machine: se avrete la fortuna di vincere somme superiori a 200 euro dovrete mettere in conto che, a partire da questa data, il 20% verrà trattenuto dallo Stato.
Entro il 31 gennaio, infine, se non possedete un televisore dovrete presentare l’autocertificazione con cui chiedere l’esonero del pagamento del Canone Rai per il 2020. Stesso vale per chi ha superato i 75 anni di età e ha un reddito entro gli 8.000 euro: anche in questo caso la dichiarazione deve essere presentata entro il mese di gennaio.

Scadenze fiscali 2

Febbraio e marzo: bonus bebè, Rc auto familiare, nuova tassazione sulle vincite.
Da febbraio parte il bonus bebè 2020, l’assegno di importo variabile (dagli 80 ai 160 euro, a seconda dell’Isee) che spetta per ogni bambino nato o adottato tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita o dalla data di ingresso del bambino adottato nel nucleo familiare.
Il 16 febbraio, inoltre, entra in vigore l’Rc auto familiare che estenderà i vantaggi previsti dal decreto Bersani in fatto di assicurazioni. In pratica si potrà beneficiare della classe di merito più vantaggiosa all’interno dello stesso nucleo familiare e anche per mezzi diversi (ricordiamo che in precedenza questo poteva avvenire solo sulla stessa tipologia di veicoli: auto-auto oppure moto-moto).
A marzo, invece, c’è un nuovo ritocco alla cosiddetta “tassa sulla fortuna”: dopo l’aumento scattato a gennaio sulle vincite alle slot machine, a marzo aumenteranno al 20% le trattenute per le vincite superiori a 500 euro anche per giochi come i gratta e vinci e le lotterie.

Scadenza fiscali 3

Giugno e luglio: nuova Imu, limite del contante, lotteria degli scontrini e plastic tax.
Il 2020 segna l’arrivo della nuova Imu che, di fatto, incorporerà le due voci precedentemente distinte (Imu e Tasi) in un unico tributo. Il 16 giugno, se possedete un’abitazione che è soggetta al pagamento, scadono i termini per versare l’acconto 2020, a dicembre, invece, procederete con il saldo.
A luglio scatta il nuovo limite all’uso del contante: si passa dagli attuali 3 mila ai 2 mila euro che potranno essere spesi cash.
Da luglio partirà, inoltre, la nuova lotteria degli scontrini, l’iniziativa nata per contrastare l’evasione fiscale e che permetterà di partecipare all’estrazione di premi in denaro grazie allo scontrino fiscale. Un modo per incentivare i cittadini a richiedere sempre la ricevuta in fase di pagamento e di optare per i pagamenti elettronici.
Debutta a luglio anche la plastic tax, uno degli argomenti che ha suscitato più polemiche negli ultimi mesi. L’imposta non ricadrà sui consumatori, almeno non direttamente. Sarà colpito, invece, chi produce, acquista o importa i manufatti con singolo impiego (MACSI), quindi andrà a colpire la plastica monouso alla radice.

Scadenze fiscali 1

Da settembre a dicembre: superticket sanitario, dichiarazione dei redditi, Imu e Sugar tax.
Dal 1° settembre arriva l’abolizione del superticket sanitario previsto per il pagamento di visite ed esami diagnostici.
Il 30 settembre scadono inoltre i termini per presentare il 730: a differenza degli anni precedenti, perciò, avrete a disposizione quasi due mesi in più per presentare la vostra dichiarazione dei redditi.
Ottobre è il mese del debutto di un’altra tassa che ha fatto discutere negli ultimi mesi: la Sugar tax, l’imposta pensata per ridurre il consumo di bevande zuccherate e per incentivare i produttori a immettere sul mercato prodotti con quantità di edulcoranti ridotte.
A dicembre, infine, ricordiamo il saldo dell’Imu: se avete versato l’acconto il 16 giugno dovrete segnare in agenda che il 16 dicembre scadono i termini per il saldo relativo al 2020.

Avete un’agenda su cui appuntate tutte i vostri appuntamenti fiscali dell’anno? Raccontateci tra i commenti il vostro metodo per ricordarvi di tutte le scadenze.