Videogame e console: quali scegliere per i tuoi figli

Questa volta dedichiamo la nostra rubrica #LontaniMaVicini... in famiglia! al mondo dei videogame. Vogliamo presentarti le piattaforme e i titoli più adatti per far divertire i tuoi figli in tutta sicurezza, per scaricare un po' di adrenalina, allenare la mente e coinvolgere qualche amichetto. Qui trovi le nostre dritte sulle scelte più economiche

I videogame non sono solo un passatempo, offrono anche benefici cognitivi: aiutano i più piccoli a lavorare sulla rappresentazione di sé e, attraverso la finzione, migliorano la consapevolezza del proprio corpo. A dispetto dei luoghi comuni, allenano una mente in via di sviluppo in modo attivo e stimolano i ragazzi a comunicare con l’esterno. È proprio l’Organizzazione Mondiale della Sanità a incoraggiare i genitori: far videogiocare i propri figli rafforza i legami interpersonali, soprattutto in un periodo in cui è ancora importante mantenere il distanziamento sociale. Ecco perché abbiamo scelto le migliori esperienze videoludiche per i tuoi figli, da fruire in modo consapevole, sicuro e appagante.

PC, tablet, smartphone o console? Tanti modi per giocare in sicurezza. Prima di addentrarci sulle singole proposte, partiamo dall’hardware, perché non tutte le piattaforme di gioco sono uguali. Ecco allora le soluzioni principali, per aiutarti a scegliere quale esperienza regalare ai tuoi figli.

  • Computer fissi o portatili, il modo più semplice per videogiocare. I PC non nascono principalmente per i videogiochi come le console, ma si possono facilmente adattare. Per far giocare i bambini in autonomia è sufficiente installare Steam, il più celebre marketplace per esperienze videoludiche, ricco di titoli gratuiti e con molte offerte speciali. Per trovare facilmente qualcosa di adatto anche ai piccoli, puoi navigare il canale Disney, con più 100 di titoli suddivisi tra azione e avventura.
  • Smartphone e tablet, i titoli più adatti. Gli app store sono talmente vasti che possono persino disorientare. Ti aiutiamo noi. Se cerchi qualcosa per un bambino ancora piccolo, ti consigliamo di navigare tra i titoli dell’editore EduJoy (qui il collegamento per iOS, qui per Android), che offre esperienze educative e anche titoli con Masha e Orso come protagonisti.
  • Console, quale scegliere? Questa è la strada più adatta per videogiocare, ma anche la più dispendiosa. Le console più famose, Xbox One S e PlayStation 4 costano circa 300 euro. Se i tuoi figli hanno meno di 14 anni, ti consigliamo di orientarti verso la Nintendo Switch: è un dispositivo molto robusto, scomponibile, collegabile alla tv o utilizzabile come tablet e, inoltre, ha molte espansioni che vedremo tra poco. La versione più economica, chiamata “Lite” si può acquistare a meno di 200 euro. E c’è un grande vantaggio: lo Switch ha un marketplace dove trovare molti titoli gratuiti, tra cui consigliamo Super Kirby Clash una delle più apprezzate avventure grafiche per i bimbi.
  • E i dispositivi più datati? Vecchie console come Nintendo 3DS e Wii U possono ancora dare ai tuoi figli molte ore di intrattenimento: puoi  acquistare molti titoli sui canali ufficiali. Inoltre la serie Just Dance è un ottimo esempio di gioco funzionante anche sulle generazioni precedenti di piattaforme di gioco. È molto apprezzato per unire gioco e allenamento fisico (perché si deve ballare al ritmo di coreografie sempre più complesse).
  • E le alternative più economiche… Sony ha creato una riedizione della celebre prima PlayStation, con inclusi 20 videogame, che – in un certo senso – hanno fatto la storia. Puoi trovare titoli adatti a un ragazzo preadolescente (come Tekken 3 o Destruction Derby) o scelte per un bambino più piccolo, come il platform Rayman. Il tutto, con tanto di joypad costa meno di 60 euro. Se vuoi far viaggiare i tuoi figli ancora più indietro nel tempo, ripercorrendo gli anni Ottanta e Novanta, Nintendo ha messo in vendita le riedizioni della NES e SNES, anche in questo caso con molti giochi preinstallati. Si tratta di prodotti andati rapidamente esauriti, ma che è ancora possibile trovare in offerta a circa 30 euro.

I titoli a pagamento adatti ai più piccoli. Probabilmente i tuoi figli avranno sentito parlare di Call of Duty, Red Dead Redemption, GTA o Fortnite e forse vorranno giocarci, ma si tratta di videogame sconsigliabili a utenti con meno di 12 anni. In questo caso puoi guidarli verso avventure digitali più sicure per la loro età con questa selezione:

  • Pokémon Spada e Scudo: il giusto livello di complessità. Questi due titoli con i mostriciattoli Nintendo sono adatti dai 7 anni in su e hanno un pregio: sono pensati per divertire un bambino a lungo. Tra battaglie a turni, Pokémon da sconfiggere e potenziamenti da sbloccare, le meccaniche di gioco doneranno ore di intrattenimento. Disponibili per la console Nintendo Switch, questi giochi costano poco più di 40 euro.
  • Super Mario U Deluxe. Semplice, divertente e non passa mai di moda. Questo platform, con protagonista il celebre idraulico, presenta più livelli di difficoltà ed è quindi apprezzato anche da bambini di 3 anni. Per Nintendo Switch costa circa 50 euro.
  • La serie Lego, un immenso universo digitale. La casa dei mattoncini danesi ha prodotto videogiochi con Harry Potter, gli eroi Marvel e quelli di Star Wars. Si tratta di giochi d’avventura e d’azione adatti a bambini da 7 anni e anche relativamente economici (i prezzi vanno da 14 a 25 euro). Li trovi disponibili per tutte le principali piattaforme: PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC.
  • Sonic Mania Plus, per scaricare un po’ di adrenalina. Se i tuoi figli hanno bisogno di sfogarsi, questo platform offre quella giusta frenesia per regalare un po’ di divertimento ad alta intensità, adatto anche a bambini di 3 anni. Il piccolo porcospino blu protagonista dei videogame deve corre ad altissima velocità attraverso i quadri, raccogliendo potenziamenti e superando ostacoli. Insomma: c’è tanto spazio all’azione e poco alla riflessione. Anche in questo è disponibile per tutte le principali piattaforme: PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC e si può acquistare a circa 30 euro.
  • Overcooked, per allenare coordinazione e intuito. Questa celebre serie spicca per originalità. È ambientata in una cucina e i videogiocatori devono preparare pranzi superando ostacoli, tutto prima dello scadere del tempo. Si tratta di una delle esperienze più ricche di soddisfazioni che puoi offrire, anche per bambini molto piccoli. Overcooked è un mix fuori dagli schemi con elementi d’azione, enigmi da risolvere e mondi surreali da esplorare. Disponibile per le principali console, attualmente – in offerta – si possono acquistare entrambi i capitoli a meno di 30 euro.

Per divertirsi imparando con Minecraft. Questa saga videoludica è unica nel suo genere e il suo successo è difficile da comprendere per i più grandi: è un gioco espandibile, dalla durata letteralmente infinita. In più, è disponibile per qualsiasi tipo di dispositivo: dagli smartphone, ai PC, fino alle console. Qui creature poligonali vivono in universi alternativi. In sé il gioco è una novità, lo segnaliamo perché – fino al 30 giugno – puoi trovare gratis tantissime espansioni educative per scoprire il Neolitico, il monte Olimpo, visitare la Stazione Spaziale Internazionale o gli abissi marini.

Nintendo Labo, per giocare oltre lo schermo. Se vuoi regalare ai tuoi figli qualcosa che stimoli manualità, immaginazione e quel tipo di soddisfazione che si ottiene dopo aver costruito qualcosa, i kit Labo per la console Nintendo Switch non hanno rivali. Si tratta di oggetti di cartone da assemblare per costruire pianoforti, moto, robot e tanto altro. Il tutto poi diventa un’interfaccia di gioco fisico-digitale. Attualmente i prezzi per queste espansioni partono da 25 euro. È un approccio originale al mondo dei videogame, adatto a bambini da 3 anni in su, utile anche per allontanare la noia dei soliti touchscreen.

Quali sono i videogame preferiti dai tuoi figli? Qual è, secondo te, il sistema di gioco più adatto per un bambino?