Passione videogame? Dove seguire gli 8 gamer più famosi d’Italia

Abbiamo selezionato per te otto profili star della Generazione Z per scoprire di più sul mondo del gaming e, se ti piace giocare, migliorare le tue performance videoludiche

Non solo passatempo. I videogiochi sono un autentico fenomeno culturale, con un mercato che ormai sfiora i 2 miliardi di euro e un pubblico di che supera i 17 milioni di player – dati relativi all’Italia e presentati da IIDEA, l’associazione di riferimento del settore. Quello del gaming è un universo variegato, fatto di campioni – i cosiddetti “pro gamer” – che si sfidano in tornei internazionali sui titoli più famosi (da League of Legends, a FIFA, fino a Fortnite) e vengono assoldati da organizzazioni come la Fnatic con contratti milionari. Oltre all’agonismo, ci sono anche gli entertainer: che – con video e dirette in streaming – raccontano trucchi e strategie per diventare più bravi nei videogame o, semplicemente, intrattengono i propri follower con contenuti a cavallo tra vita quotidiana e mondi virtuali, come quelli di Roblox o di Minecraft. Per darti un’idea di questo mondo, conosciutissimo dalla Generazione Z ma lontano dai media tradizionali, abbiamo messo da parte le classifiche (a volte discordanti) per selezionare gli 8 profili di gamer più interessanti per il loro approccio, che può essere professionale, comico, mainstream o surreale.

Favij

credits: @favij

  1. Favij, il re degli entertainer. Al secolo Lorenzo Ostuni, Favij è diventato celebre con i suoi video YouTube scanzonati dedicati ai videogiochi. Favij  ha rilasciato moltissime interviste e, forse, non ha bisogno di molte presentazioni. Non è un gamer professionista, ma appartiene a quella nuova generazione di content creator in grado di comunicare – oltre che su sul canale da 5,8 milioni di follower, anche in tv e al cinema.
  2. Pow3r, il campione degli esport. Il suo vero nome è Giorgio Calandrelli. Per lui giocare è un vero e proprio mestiere. Noto per essere un campione soprattutto di Call of Duty e di Overwatch, ha raggiunto la celebrità  grazie al fenomeno mondiale Fortnite, che gli ha permesso di firmare un contratto con i Fnatic, uno dei team di gamer più importanti al mondo. Puoi seguirlo sul suo canale YouTube, dove ha 1,1 milioni di iscritti o su Twitch (la più famosa piattaforma di streaming dedicata al gaming): anche in questo caso può vantare 1,1 milioni di follower e puoi guardarlo giocare o ascoltarlo nelle sessioni di chat.
  3. Lyon, tra gaming e webseries. Per differenziarsi, Ettore Canu ha costruito uno stile molto personale, costruendo “racconti epici” su YouTube mentre gioca a Minecraft. È un approccio che ha portato Lyon a pubblicare una serie di libri in cui il mondo dei videogame viene trasposto in racconti e illustrazioni. Il suo canale YouTube WhenGamersFail ► Lyon ha più di 3,5 milioni di iscritti. I filmati hanno sempre un approccio ironico e un ritmo abbastanza serrato: puoi seguire una sessione di gioco ogni giorno, alle 15.
  4. Tumblrr, tra commenti e dirette in streaming. Gianmarco Tocco, noto su Instagram come Blurs7 e co-autore del canale YouTube StallionsTV ha costruito la sua fama con le sue lunghe dirette su Twitch, in cui intrattiene i suoi quasi 350 mila follower commentando partite di calcio o sessioni di gioco che vanno da The Last of US 2 fino a Gods of War. Questa “telecronaca digitale” tra i creator è ormai un genere a sé: le reaction.
  5. IlMasseo, il game influencer “scorretto”. Si sa, quando si viene uccisi in un videogame, così come quando perde la squadra di calcio del cuore, le reazioni possono essere viscerali e IlMasseo ha acquisito un grande seguito proprio per questo, per le sue dirette e video “fuori dai denti” mentre gioca a Fifa, Call of Duty e For Honor. Puoi trovarlo su YouTube (670 mila iscritti) e Twitch (630 mila iscritti), dove “streamma” ogni giorno dalle 14:00.

  6. Stef & Pherenike, i video “a due giocatori”. Stefano Sergio Siddi e Veronica Palla sono due creator cagliaritani che, per certi versi, adottano uno stile opposto a quello viscerale di IlMasseo: i loro video sono dedicati a un pubblico per tutte le età, anche ai più piccoli. Registrano sempre in coppia e, con il crescere del proprio pubblico, hanno diversificato i contenuti alimentando tre canali YouTube: il primo, quello più vario è Two Players One Console (2,4 milioni di iscritti), il secondo è TOPC Plays, dedicato soprattutto alle sessioni di gioco (1,1 milioni di follower) e il terzo – focalizzato sull’intrattenimento – è Stef e Phere (1,23 milioni di follower).
  7. Homyatol, a metà strada tra gamer e showman. Come abbiamo accennato a inizio articolo, il mondo dei videogiochi è sempre più un fenomeno culturale. E personaggi come Andrea Hakimi hanno seguito perché sanno parlare al mondo dei gamer e non solo perché condividono le proprie partite. È possibile seguire Homyatol sul social network Reddit e sul suo gruppo Telegram. Negli ultimi tempi però la sua attività principale si è spostata su Twitch, in cui intervista, con video spesso surreali, personaggi famosi come Alessandro Cecchi Paone, Antonio Razzi, Rovazzi o altri creator della galassia YouTube.
  8. Non è un universo per soli uomini: Kroatomist la giocatrice professionista più famosa. Come negli sport “del mondo reale”, anche in quelli virtuali si fanno sempre più strada professioniste in grado di infrangere record. Un esempio è Kroatomist, al secolo Martina Graziano: è una pro gramer di Fortnite e World of Warcraft con quasi 340 mila follower su Twitch. Il suo canale è dedicato a sessioni di gioco, soprattutto del già citato Fortnite o Fall Guys e Apex Legends. È tra i meglio organizzati in Italia: il calendario delle dirette è sempre aggiornato e i contenuti sono ben categorizzati. Nella sua sezione About è possibile consultare anche il suo setup da gioco e gli accessori che utilizza.

E tu? Conoscevi già questi gamer? Ne segui altri? Raccontacelo nei commenti.

Per poter visualizzare i commenti devi accettare i cookie facoltativi, clicca qui per cambiare le tue impostazioni sui cookie.